tag foto 1 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6

29/03/14

E' l'ora del caffè....Musetti

Dopo pranzo una buona tazzina di caffè......Musetti naturalmente....

Ecco la mia nuova collaborazione Caffè Musetti.


"Quel che conta è l'amore e l'esperienza.
E' dalla passione che nascono grandi cose.
Così, se si è abbastanza folli da vivere per ciò in cui si crede davvero...tutto acquista un senso.
Io sognavo un aroma, un'atmosfera, un buon caffè."
Firma Lucia Musetti

La Torrefazione Musetti è presente da oltre settant'anni nel mondo del caffè, in 45 paesi dei cinque continenti.
La storia della Torrefazione Musetti è un intreccio di passione, fatica e successi in cui le persone ed il caffè sono sempre state gli unici indiscussi protagonisti.
Quel che nel tempo è rimasto inalterato è l'attenzione al prodotto e la cura che l'azienda ha del consumatore.
Proprio per questo negli anni sono state create miscele uniche che possano soddisfare i gusti e le esigenze più differenziate.
La qualità rimane comunque il fondamento sul quale creare nuove miscele.
Numerosi e rigorosi sono i controlli su tutto il processo produttivo, dalla scelta del caffè verde al confezionamento e distribuzione.

Anche le numerose certificazioni ottenute testimoniano l'impegno nel fornire al consumatore un prodotto unico e di livello qualitativo elevato.

La passione per il caffè non si esplica solamente in una rigorosa selezione e torrefazione delle materie prime ma anche nell'attenzione verso tutto ciò che ha a che fare con il mondo del caffè.
Il caffè è atmosfera, cultura, esperienze.
E' una bevanda evocativa che ben si adatta ad una varietà complessa di contesti.
Lo ritroviamo nelle opere musicali, in quelle letterarie, in quelle pittoriche come nelle commedie teatrali e cinematografiche.
Lo ritroviamo nei paesi di montagna, nelle città di mare ed in luoghi mille miglia lontani dal nostro vissuto.
Protagonista in rituali sociali e in rituali intimi.
Musetti segue perciò sempre con interesse l'evoluzione e le manifestazioni legate al caffè e sovente sponsorizza quelle iniziative in cui il caffè è strettamente interlacciato con il mondo artistico.

L'amore per l'arte ed uno sguardo curioso ed attento ai fatti del mondo, fanno di Musetti una realtà viva e sempre in continua evoluzione.

Per realizzare le loro miscele importano i caffè da tre continenti:
CENTRO E SUD AMERICA
AFRICA
ASIA


Storia

"Ciò che dobbiamo fare è creare
la migliore miscela di caffè nel mondo."
Guido Sicuro Musetti

Dobbiamo riconoscere il merito di aver introdotto il caffè in Italia al padovano Prospero Alpino, medico e botanico che al ritorno di uno dei suoi viaggi portò con se alcuni sacchi a Venezia, ove era conosciuto col nome di “Vino Arabo” grazie alle sue capacità di eccitanti.
All’inizio in Italia il prodotto era molto caro e disponibile solo in farmacia, finchè  intorno al 1700 aprirono le prime Caffetterie e i prezzi si abbassarono grazie alla veloce diffusione della
prodigiosa bevanda. A partire da quegli anni tutti ne poterono avere accesso ad una cifra ragionevole.

Per assicurare la produzione di un caffè di alta qualità la Musetti pone una grande attenzione alla selezione della materia prima e dei fornitori nei paesi di produzione.
La scheda che accompagna il caffè ne descrive nel dettaglio le caratteristiche fisiche e di provenienza, ma non quelle organolettiche che si riferiscono al gusto e all'olfatto.
Al momento dell'acquisto la Musetti non si accontenta dei dati contenuti nella scheda che accompagna la partita di caffè, ma tutti i lotti prima di essere imbarcati vengono assaggiati per approvazione e conferma delle caratteristiche qualitative e organolettiche richieste.
 
La pianta del caffè

La pianta del caffè ha origini antiche, tale arbusto vegetava spontaneamente in Egitto, in Abissinia e sulle colline dello Yemen. 

Altre fonti lo collocano per primo in turchia grazie alle origini semantiche della parola caffè dal turco “kavhè”, dall’arabo “qahwa”il cui significato è “stimolante, vigoroso”.


Classificata nella famiglia delle rubiacee, la pianta del caffè ha un ciclo vitale che non supera i 50 anni.
Dal momento della semina occorrono 4 anni prima di poter ottenere il primo raccolto, dal decimo al ventesimo anno la rendita di frutti raggiunge il picco massimo per poi rallentare progressivamente e cessare oltre i quarant’anni circa, indipendentemente dal tipo di sfruttamento subìto.
Può crescere fino a 15m ma per facilitarne la raccolta le piante sono potate ad un'altezza di 2 o 3 m .

Le foglie di forma ovale allungata di colore verde scuro assomigliano a quelle dell'alloro.
I fiori piccoli e bianchi, sono raggruppati a grappoli ed emanano un intenso profumo simile a quello del gelsomino.
Il frutto, drupa, simile ad una bacca, contiene due semi o "chicchi di caffè". 
Questa pianta è presente in circa 100 specie diverse, fra le quali solo 25 hanno una qualità del frutto tale da poter essere impiegate nel mercato.

Tra queste 25, le prime quattro sono largamente utilizzate per la produzione di svariate miscele, analizziamole nei dettagli:

- Coffea Arabica
L'Arabica cresce tra gli 800 e i 2.000 m di altitudine, ha un seme verde dalla forma piatta e allungata.
I caffè Arabica producono miscele dolci, profumate, dal gusto e dall'aroma intenso e soave.

- Coffea Robusta
La Coffea Robusta cresce tra i 200 e i 900 m di altitudine, ha un seme bruno dalla forma rotondeggiante.
I caffè Robusta conferiscono alle miscele carattere e un gusto forte, astringente, più amaro e con minor profumo.

- Coffea Excelsa
Pianta molto resistente alla siccità e ai parassiti, dà una resa molto elevata ed i suoi chicchi dopo un adeguato invecchiamento sprigionano un profumo simile all’Arabica.

- Coffea Liberica
Localizzata in Liberia e costa d’Avorio, questa pianta richiede ingenti quantità d’acqua e luce per maturare i suoi frutti.
Produce chicchi di qualità non eccezionale, cha offrono comunque un caffè profumato e gradevole.



Degustazione professionale

Come per il vino, l'arte della degustazione del caffè è ricca di elementi di valutazione che ne consentono il riconoscimento di sfumature e aromi per apprezzarne appieno le qualità.

Un degustatore professionista ha bisogno di diversi attrezzi per poter eseguire una valutazione significativa:



    Tazzine
    Misuratori
    Confezioni campione
    Vassoi
    Tostacaffè
    Cucchiaini da degustazione
    Macinino
    Sputacchiera

I criteri di valutazione cui è sottoposto il caffè durante un assaggio sono i seguenti:

    Tipo (Robusta, Lavato, Arabica)
    Corposità (pesante, scarso)
    Difetti
    Età
    Sapore
    Sensazione in bocca
    Corpo
    Aroma
    Acidità
    Dolcezza
    Fruttato
    Asprezza
    Astringenza
    Terroso
    Amaro
    Immaturo
    Legnoso
  
Slow Coffe: la moka perfetta protagonista di gusto ed atmosfera
Il caffè può essere servito in diversi modi, ciascuno di essi deriva dalla cultura dei luoghi in cui si è sviluppato tale consumo.
Uno dei più conosciuti perché da anni presente nelle case degli italiani è il caffè fatto con la Moka.
La gestualità e la ritualità con cui si deve preparare il caffè nella moka ha già di per se a che fare con un universo sensoriale ricco ed evocativo lontano dal mondo frenetico dell'espresso.
Bagnarsi le mani e riempire l'acqua fino alla valvola, aprire il barattolo di caffè e sentirne forte il profumo, ascoltare il borbottio della bevanda che rinviene e avere quasi la percezione di assaporarlo.

Il caffè nella moka è un caffè bevuto con calma, gustato in intimità.
La moka è presente nei ricordi e nell'immaginario di noi italiani.

Ognuno ha il suo personale modo di usare la moka: c'è chi sceglie di metterci molta acqua, chi la toglie dal fuoco ancora prima che inizi a fare rumore e chi le ha provate tutte.
Ora Musetti vi svelare i segreti per preparare una moka perfetta:

Prima di iniziare accertarsi sempre che la guarnizione non sia deformata.
Riempire la base con acqua fredda fino a raggiungere il livello della valvola senza superarlo.
Riempire il filtro di caffè fino all'orlo avendo cura di non pressare il prodotto.
Avvitare bene la parte superiore della Moka.
Dopo aver messo la moka sul fornello accertatevi che il fuoco sia basso per tutto il tempo.
Non appena il caffè inizierà a fuoriuscire togliete la Moka dal fuoco, così facendo otterrete un'estrazione più raffinata.
Mischiate il caffè nella moka prima di servire.
La pulizia della moka è da effettuare solo con acqua calda, attendere l'asciugatura prima di riavvitare.

Preparare un espresso perfetto: Fast coffee
L'espresso è da sempre associato ad uno stile di vita "fast and play".
E' un caffè ottimo e rapido che si adatta ai ritmi serrati della vita moderna.
Musetti offre diverse soluzioni per la linea espresso: macchina espresso tradizionale, espresso in cialde, espresso in capsule.
Nonostante la velocità di fattura esistono regole precise per prepararlo in maniera perfetta.

L'espresso è il miglior modo per assaporare la vera essenza del caffè.
Per un espresso piacevole, cremoso e aromatico occorrono specifiche condizioni.
Il filtro deve contenere solo7 grammi che devono essere sottoposti a circa 25/30 secondi di passaggio di acqua calda a 88/94 gradi centigradi.
Ciò che otterremo saranno circa 25/30 ml di prodotto intenso, da gustare lentamente.
Va gustato in una tazzina di ceramica di forma interna conica, asciutta e calda.

Cosa accade se l'erogazione dell'espresso avviene in un tempo inferiore ai 25 secondi?
Anticipando il termine della fine (sovraestrazione)dell'erogazione viene impedito ad alcune sostanze di entrare in tazza, il caffè sarà perciò qualitativamente povero, debole e poco aromatico.

Cosa accade se l'erogazione dell'espresso avviene in un tempo superiore ai 25 secondi?
In questo caso verranno estratte anche le sostanze più legnose conferendo al caffè un sapore troppo corposo, astringente e molto amaro.

Come riconoscere un caffè espresso perfetto:
Deve avere la crema consistente e color nocciola scuro;
Deve avere pienezza del corpo derivata da una perfetta emulsione degli oli, un gusto rotondo e vellutato;
Deve distinguersi già dall'olfatto le note aromatiche del caffè: fiori, cioccolato, frutta secca...
Dall'aroma: un aroma ricco ed intenso mantenuto tale dalla presenza della crema che impedisce alle sostanze volatili di disperderlo in aria.
Il gusto è perfettamente bilanciato: non prevale l'amaro o l'acido
Quasi assente la nota astringente


 Old Coffee: preparazione "alla turca"
" Se non saprai tostare il tuo caffè inutilmente fiorirà per te"
Antico detto turco

Diffuso in Medio Oriente, necessita l’utilizzo di un caratteristico pentolino in rame e ottone, il Cezve, nel quale si inserisce una miscela molto fine per estrarre al meglio le proprietà del caffè.
Il risultato è un caffè forte e dall’elevato tenore di caffeina in quanto il macinato resta in infusione dell’acqua, differentemente dagli altri processi di preparazione.
 

Per servire un buon caffè turco occorre:
versare nel Cezve circa circa 50 ml d’acqua per ogni persona;
aggiungere una quantità di zucchero in base ai propri gusti e mescolate affinché si sciolga;
quando l’acqua inizierà a bollire togliere il Cezve dal fuoco e aggiungere 1 cucchiaino di caffè a persona più 1 altro (esempio: 4 persone 5 cucchiaini);
fate bollire il caffè 2 volte consecutive, mescolante bene, togliete la schiuma che si forma alla fine di ogni ebollizione rimuovendo il Cezve dal fuoco;
per facilitare il deposito del caffè sul fondo versate 1 cucchiaio d’acqua fredda nel Cezve.
Servire senza filtrare
.
Ora vi descrivo i prodotti che mi hanno mandato:

Miscela 100% arabica,di gradevole acidità (scatola nera).
Decaffeinato: miscela dolce e di buon corpo, indicata per chi non vuole perdere il gusto del caffè rinunciando alla caffeina.
Aromatizzato: lattina da 125g di caffè aromatizzato alla vaniglia.
Cialde:
Paradiso: miscela dolce, di buon corpo, di grande aromaticità, con retrogusto cioccolatato.
Per il suo bouquet di giusta persistenza, è consigliata a qualsiasi ora della giornata e soprattutto dopo i pasti.
Miscela composta da 85% Arabica e 15% Robusta.  
Evoluzione: miscela dolce, delicata e aromatica, con percettibili note fruttate.
Dato il suo basso contenuto di caffeina, è indicata a chi fa largo consumo di espressi.
Miscela composta da 100% arabica di alto pregio, di gradevole acidità.
Cremissimo: miscela dolce, di buon corpo, di grande aromaticità, con retrogusto cioccolatato. 
Miscela composta da 75% Arabica e 25% Robusta.
Decaffeinato: miscela dolce e di buon corpo, indicata per chi non vuole perdere il gusto del caffè rinunciando alla caffeina.

Miscela composta da 60% Arabica e 40% Robusta.   
Capsule:

Linea Easy Espresso: capsule adatte per una lunga conservazione garantiscono la qualità come quella del bar in casa o in ufficio.
Capsule compatibili con le macchine Citiz, Lattissima, Pixi ed Essenza di produzione Nespresso il marchio non è di proprietà di Torrefazione Musetti srl nè di aziende ad esse collegate.
Confezione da 10 capsule.

Qualsiasi è il vostro caffè preferito bevete....Caffè Musetti....