tag foto 1 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6

16/04/16

Amore e passione per l’Olio di Oliva dal 1895....Olio Redoro

Oggi vi presento l'azienda Redoro fondata nel 1895 dai fondatori: Regina ed Isidoro da cui il nome REDORO.



L’Azienda di natura artigianale rimane legata alla tradizione, ma si rivolge dinamicamente agli sviluppi del mercato.
La passione e i segreti per creare l’olio extra vergine REDORO 100% italiano, vengono passati di padre in figlio da oltre 100 anni, portando a metà degli anni 90 al passaggio da realtà produttiva locale a realtà nazionale ed internazionale, per portare in ogni cucina e su ogni tavola del mondo la passione, il gusto e la qualità dell’esperienza REDORO.


Nonostante il grande successo, i valori che guidano l’azienda continuano ad essere gli stessi di una volta: qualità, genuinità, e amore in ogni piccolo gesto, dalla coltivazione delle olive, alla raccolta a mano, fino alla trasformazione in olio extra vergine o in prodotti prelibati come il patè o le specialità sott’ olio.

Territori dell’olio di olivaL’Azienda REDORO è situata a Grezzana, nel cuore della Valpantena, a nord di Verona: il segreto del successo dei Frantoi Redoro è la presenza dei frantoi, vicinissimi al cuore della produzione: uno a Grezzana, sede principale dell’Azienda, un altro a Mezzane e infine nelle vicinanze del Lago di Garda, dove si produce esclusivamente Olio Extra Vergine di Oliva Garda DOP.

I frantoi lavorano a pieno ritmo nei tre mesi di raccolta: ottobre, novembre e dicembre. Vengono raccolte olive provenienti dalle vallate vicine, coprendo un raggio di estensione molto vasto, che abbraccia ben sette valli.
Sono quasi un migliaio i produttori agricoli che portano le loro migliori olive ai frantoi.
La produzione media annua è di circa 20/25.000 q.li di olive, suddivisi nei frantoi di produzione.
La produzione dell’olio è rigorosamente controllata da personale specializzato che segue con attenzione ogni fase di lavorazione, portando a molitura solo olive sane e di qualita`, in grado di produrre le eccellenze dei Frantoi Redoro.

FRANTOI VENETI REDORO: qualità – genuinità – tradizione
In Veneto la coltivazione dell’ulivo, grazie al clima favorevole delle colline e della zona del Garda, ha una tradizione che dura ormai da secoli, da cui prendono vita prodotti che sono oggi particolarmente apprezzati dai numerosi turisti stranieri presenti sul territorio, e da tutti coloro che ricercano nell’olio extra vergine di oliva caratteristiche organolettiche più delicate e meno decise rispetto a quelle dei prodotti del Centro e Sud Italia.

Redoro ha dislocato i frantoi per olive nelle zone del Garda, della Valpolicella e Valpantena, e nella località Mezzane di Sotto; questi rappresentano territori unici da cui si ottengono le caratteristiche e i sapori inconfondibili dell’olio extravergine di oliva REDORO.

REDORO ha la sua sede principale a Grezzana (VR), tra le colline della Valpantena ai piedi dei monti Lessini dove, oltre a coltivare gli uliveti che la circondano, raccoglie le migliori olive di oltre 750 produttori agricoli di sette valli vicine.
Nel frantoio si esegue l’estrazione a freddo dell’olio extravergine con i più moderni e tecnologici impianti di estrazione, oltre che vedere una mola in pietra eseguire la macinatura delle olive.


Negli anni ’90, l’azienda ha rilevato l’Antico Frantoio di Mezzane, nella valle omonima nell’est del veronese, un tempo proprietà del Conte Giulio Liorsi.
n questo luogo suggestivo è possibile seguire la molitura delle olive effettuata ancora con le antiche macine in pietra e con il sistema tradizionale della spremitura a freddo.


A fianco l’Antico Frantoio è possibile visitare l’Antica Locanda del Frantoio dove è possibile degustare ed acquistare tutti i prodotti genuini di Redoro Frantoi Veneti.


PRODUZIONE OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA 
Tutto il ciclo di produzione dell’Olio Extra Vergine d’Oliva REDORO è rispettoso dei migliori e più tradizionali metodi di lavorazione.

La gamma di prodotti che REDORO propone ai consumatori e ai ristoratori è molto ampia: al fianco dell’olio extra vergine della “linea INTEGRALE”, ottenuto da olive coltivate in alta collina nel rispetto delle caratteristiche climatiche più tipiche, vi è, per esempio, l’olio extra vergine “linea NOSTRANO”, dal sapore dolce e rotondo con vellutati retrogusti di mandorla; l’olio extra vergine “linea GIALLA”, invece, risulta essere olio particolarmente delicato e dal sapore leggermente fruttato, ottimo per la migliore cucina mediterranea, di tutti i giorni.
A questi prodotti si affianca la gamma di oli extra vergini della linea “Antico Frantoio”, tra cui troviamo le linee MORBIUM, INTEGRALE e PERLAROL; sempre nelle zone di produzione più tipiche dell’azienda REDORO troviamo la linea biologica a cui afferiscono prodotti quali: l’olio extra vergine “BIOLOGICO”, le infusioni (al limone, al basilico, al rosmarino e al peperoncino) in olio extra vergine biologico, oltre ad una completa gamma di creme di olive e verdure biologiche sott’olio che completano la gamma.

Le olive destinate alla produzione dell’olio extravergine di oliva REDORO delle colline venete provengono da tipiche varietà della zona quali Nostrano, Favarol, Grignano e molte altre, di queste solo quelle di altissima qualità, ITALIANE al 100% e SENZA OGM, vengono raccolte a mano o per mezzo di pettini, seguendo la più tipica delle tradizioni. Consegnate in giornata al frantoio, le olive vengono attentamente selezionate, e soltanto le migliori e le più sane sono sottoposte in seguito a molitura, secondo un processo di lavorazione tecnologicamente avanzato, con temperature controllate che non superano mai 27 ° C.




DALL’OLIVO ALL’OLIO....UN OLIVO PER AMICO 
L'azienda Redoro ha intrapreso delle ottime iniziative per far conoscere ai bambini di ogni fascia di età come si produce l'olio extra vergine di oliva, tutte le fasi dalla potatura alla raccolta fino alla trasformazione in olio.
La visita didattica consentirà ai ragazzi di conoscere e sperimentare le varie fasi del lavoro in frantoio: dalla raccolta delle olive al procedimento di frangitura ed estrazione dell’olio a freddo, fino alla degustazione del prodotto ottenuto.
Il Frantoio di Mezzane presenta un tipo di lavorazione più tradizionale con antiche macine in pietra, mentre il Frantoio Redoro di Grezzana propone una tecnologia più avanzata e completa, con ciclo di imbottigliamento e imballaggio.
Diverse le modalità di visita a seconda delle fasce di età: per le classi di scuola dell’infanzia e primaria sarà privilegiato l’aspetto naturalistico e sperimentale.
Per la scuola secondaria di I e II grado verranno approfondite le tematiche legate alla cultura e alla riscoperta dei prodotti tipici veronesi, con speciale attenzione alla tecnologia di estrazione e trasformazione.
Si accolgono nel frantoio di Grezzana scuole con progetti di scambi culturali con  l’estero, anche se sono in altri periodi dell’anno scolastico, possiamo usufruire di un video didattico per la spiegazione.

Per le famiglie oltre alla visita e alla degustazione dei prodotti nei nostri due frantoi è possibile aderire all’iniziativa denominata “il campo dei bimbi” (www.ilcampodeibimbi.it).
Tale iniziativa vuole essere  un  opportunità per  conoscere e seguire l’ulivo durante tutte le fasi di crescita, potatura, fioritura, raccolta che si svolgono durante l’anno fino alla produzione di nuovo olio.
L’albero di olivo diventerà quindi un nuovo amico per i bambini e un inizio di pedagogia alimentare per famiglie.


Chi non conosce l’olio d’oliva?
Ma siamo proprio certi di essere bene informati su proprietà e benefici dell’olio d’oliva?



L’olio extra vergine di oliva ha moltissime proprietà utili alla salute del nostro organismo, si ricava dalla spremitura delle olive che sono il frutto della pianta dell’olivo (o ulivo) il cui nome scientifico è Olea europeae.

L’olio d’oliva, a differenza da tutti gli altri oli che si ottengono da semi, è l’unico che si ottiene dal frutto della pianta.
L’olio di oliva extravergine si ottiene dalla spremitura meccanica delle olive escludendo qualsiasi trattamento industriale.

L’olio extra vergine di oliva è un prodotto molto utilizzato in gastronomia per il suo sapore e per i molteplici benefici per la nostra salute.
Questo prodotto è stato studiato per molti anni e attualmente gli vengono attribuite ottime proprietà, sia per la salute sia per la bellezza.

Questo olio contiene importanti quantità di grassi monoinsaturi e acido oleico, collegati alla riduzione dei rischi di soffrire di malattie coronariche.
Contiene antiossidanti e altri nutrienti antinfiammatori che potrebbero ridurre i livelli di colesterolo cattivo, combattere i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento prematuro.

Non vi siete ancora decisi ad includere l’olio extra vergine d’oliva nelle vostre diete?
Vi riportiamo di seguito alcuni importanti benefici di questo prodotto, affinché possiate assumerlo in modo regolare.
 
Proprietà dell'olio extra vergine di oliva
- Aiuta contro il colesterolo alto.
L’olio d’oliva è molto ricco di acidi grassi monoinsaturi, 100 grammi di olio d’oliva contengono ben 72,95 grammi di acidi grassi monoinsaturi, più del doppio dell’olio di girasole.
Proprio in virtù della composizione in acidi grassi è uno dei condimenti più indicati per chi soffre di colesterolo alto.
L’olio extravergine d’oliva, infatti, aiuta a tenete sotto controllo i livelli di colesterolo LDL (quello cattivo), senza incidere negativamente sulla quantità di colesterolo HDL (quello buono).

- Un concentrato di antiossidanti
L’olio extravergine d’oliva è ricchissimo di fenoli; sostanze antiossidanti che forniscono all’organismo una protezione contro i processi infiammatori e contro l’invecchiamento cellulare. Sono, quindi, utili nella prevenzione di tantissime malattie, per esempio diabete e tumori.

- Ottimo per i bambini
L’olio d’oliva è un alimento indispensabile nell’alimentazione dei bambini e andrebbe introdotto sin dalle primissime fasi dello svezzamento, cioè già intorno ai 6 mesi.
L’olio extravergine d’oliva, infatti, contribuisce alla formazione delle ossa, al processo di mielinizzazione del cervello e all’accrescimento, è inoltre, un ottimo aiuto per le difese immunitarie.

- Un aiuto per le ossa
L’olio extravergine d’oliva è molto ricco di vitamina E, un micronutriente che aiuta a preservare la salute delle ossa, proteggendole da osteoporosi e decalcificazione e, di conseguenza, dai disturbi che ne possono derivare, per esempio le fratture ossee.

- Potrebbe aiutarvi a perdere peso
L’olio extra vergine d’oliva potrebbe essere di grande aiuto per quelle persone che vogliono perdere peso.
Questo perché apporta sensazione di sazietà e contiene grassi salutari che possono stimolare la perdita di peso.
In questo caso si consiglia di consumarlo con moderazione, perché potrebbe avere un effetto lassativo sull’organismo.

- Allevia il dolore
Per il suo contenuto di oleocantale, l’olio d’oliva possiede un’azione antinfiammatoria che potrebbe aiutare a ridurre il dolore associato alle articolazioni e ai muscoli.
Diversi studi hanno rivelato che le persone che consumano regolarmente olio d’oliva hanno meno dolori rispetto a quelle che non lo consumano.

- Potrebbe prevenire il deterioramento mentale
Per il elevato contenuto di grassi salutari monoinsaturi, l’olio d’oliva potrebbe ritardare o impedire il deterioramento mentale, relazionato alle malattie mentali, come l’Alzheimer.

- Possiede proprietà anticancerogene
Un recente studio ha rivelato che le persone che consumano olio d’oliva frequentemente hanno molte meno probabilità di soffrire di cancro.
Questo importante effetto potrebbe essere relazionato con il suo alto contenuto di acido oleico, l’acido grasso predominante in questo prodotto.
L’olio d’oliva, inoltre, contiene antiossidanti, flavonoidi, polifenoli e squalene, i quali sarebbero alla base delle proprietà anticancerogene di quest’alimento.

- Alleato contro il diabete
Un articolo pubblicato su una rivista scientifica americana ha dimostrato come una dieta ricca di questo prezioso liquido sia in grado di ridurre il rischio di diabete 2 di quasi il 50 %.
Si è sempre pensato che una dieta ricca di grassi potesse aumentare il rischio di malattie cardiache, tumori e di diabete.
Grazie ai continui studi sull’argomento ora si sa che non è la quantità di grassi ad influire sulla nostra salute ma piuttosto la qualità.
Una dieta ricca di acidi grassi monoinsaturi come quelli contenuti nell’olio extravergine di oliva e nella frutta secca è in grado di proteggere l’organismo da molte di queste patologie.

- Pressione arteriosa
Diminuisce di circa il 30 % la possibilità di infarto cardiaco e diminuisce la pressione arteriosa.
I polifenoli e la vitamina E presenti nell’olio di oliva extravergine, grazie alla loro azione antiossidante, contribuiscono a prevenire l’arteriosclerosi e rallentano l’invecchiamento delle cellule.

- Artrite e osteoporosi
Anche se non sono ancora chiari i meccanismi con cui funziona recenti studi hanno evidenziato come le persone che adottano dieta ricca di olio extravergine di oliva hanno meno possibilità di sviluppare l’artrite reumatoide rispetto agli individui che consumano poco olio di oliva extravergine.
Sono stati anche evidenziati benefici nei confronti delle ossa per quanto riguarda la prevenzione dell’osteoporosi, infatti pare che l’assunzione regolare di olio di oliva migliora l’assorbimento di calcio da parte dell’organismo.

- Depressione
Uno studio tutto spagnolo sostiene che una dieta ricca di acidi grassi insaturi che sono presenti nell’olio extravergine di oliva, nei pesci e in alcune verdure, abbia proprietà in grado di portare benefici nella prevenzione della depressione.

- Alzheimer
Uno studio ha dimostrato come l’oleocantale, la sostanza responsabile del pizzichìo in gola, abbia proprietà utili a ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer.

- Proprietà digestive
E' noto per avere effetti benefici sulla digestione, viene usato come olio medicinale per pulire l’apparato digestivo e migliorare così il movimento intestinale con effetti preventivi nei confronti della stitichezza.

- Vasi sanguigni
I polifenoli presenti nell’olio extravergine di oliva rinforzano le pareti cellulari ed aumentano l’elasticità delle pareti dei vasi sanguigni offrendo protezione all’apparato cardiovascolare.

- Funzione cognitiva
La dieta mediterranea è conosciuta anche per le sue proprietà benefiche nei confronti della funziona cognitiva, in particolar modo su anziani ed adulti.
Uno studio condotto in Francia su pazienti adulti ed anziani ha dimostrato come l’uso regolare di olio extravergine di oliva sia in grado notevolmente la memoria visiva e la capacità verbale.


Composizione Chimica Olio Extravergine di Oliva
L’olio extra vergine di oliva contiene il 99,9 % di lipidi, vitamina E e vitamina K.
I minerali: l’olio extravergine di oliva contiene potassio, sodio, calcio, ferro e zinco.
I lipidi sono costituiti da trigliceridi che sono i principali costituenti dell’olio e che sono costituiti da acidi grassi.
Altri costituenti sono:
Fenoli semplici: tirosolo e idrossitirosolo
Flavoni: apigenina e luteolina
Flavonoli: quercetina e kaempferol
Acidi: acido caffeico, ferulico, cinnamico, cumarico, caffeico, vanillico, siringico, oleico, linoleico, palmitico e stearico
Caroteni e clorofille invece sono dei pigmenti che contribuiscono alla colorazione dell’olio.
Oltre a questi troviamo poi i terpeni, i lignani, la rutina, gli antociani e sostanze volatili come idrocarburi, alcoli ed aldeidi.
 
Controindicazioni dell’olio d’oliva
L’olio d’oliva non presenta controindicazioni.
Occorre solo fare attenzione a due fattori: la conservazione d’olio e la quantità che si consuma. L’olio d’oliva è molto calorico; non bisogna, quindi, esagerare con il consumo, specie quando si ha necessità di controllare il peso corporeo.
Va conservato bene e consumato entro 12/18 mesi dalla data di produzione.
Come tutti gli oli, infatti, irrancidisce e un olio d’oliva rancido non è più commestibile.
L’olio extravergine d’oliva teme la luce e il calore, andrebbe, quindi, conservato in un ambiente fresco e al buio.
Inoltre, si ossida facilmente all’aria e quindi non bisognerebbe mai rabboccare la bottiglia, né tenere le latte mezze vuote; se si acquistano latte da molti litri, occorrerebbe suddividere l’olio in tante bottiglie quanti sono i litri.

Curiosità
- L’olio d’oliva è extravergine quando l’acidità non supera lo 0,8% ed è vergine quando l’acidità non supera il 2%, se l’acidità è superiore al 2% siamo in presenza di olio lampante: quest’olio non è commestibile.
Quando l’olio lampante viene raffinato, quando, cioè, in seguito a un processo chimico detto, appunto, raffinazione, tutti i difetti vengono “corretti” e i parametri riportati nei termini di legge, si ottiene un olio neutro che, miscelato con una certa percentuale di olio vergine o extravergine, dà luogo all’olio d’oliva.

- Le prime piantagioni di ulivi ebbero luogo circa 6.000 anni prima della venuta di Cristo, ed esattamente in Palestina e Siria; solo nel 1000 a.C. l’ulivo venne importato in Italia.

- La sensazione di pizzichìo alla gola che si avverte gustando l’olio extravergine di oliva è sintomatica di un tocco di salute in più, questa sensazione infatti dipende da una sostanza con proprietà antinfiammatorie, scoperta da pochissimo tempo, e chiamata oleocantale e che ha gli stessi effetti di una sostanza antidolorifica chiamata ibuprofene che pare abbia anche proprietà antitumorali.

- L’olio di oliva è praticamente un grasso allo stato liquido a temperatura ambiente.

- Un paio di cucchiaini al mattino, a digiuno, possono risolvere i problemi di chi è afflitto da stitichezza cronica.

Precisazioni
Si sentono spesso voci che sostengono che l’olio extravergine d’oliva sia generalmente più grasso rispetto agli altri oli.
Questo è completamente falso. Infatti tutti i tipi di olio sono costituiti al 99% da grassi e quindi il loro apporto di calorie è lo stesso per tutti.

Un’altra diceria abbastanza diffusa è quella che sostiene la “pesantezza” dell‘olio extravergine d’oliva, ma fortunatamente gli studi condotti hanno dimostrato il contrario e cioè che l’olio di oliva extravergine è caratterizzato da un’alta digeribilità.
Probabilmente questo pregiudizio nasce dal fatto che l’olio extravergine è molto saporito ed aromatico, a dispetto di altri lavorati con solventi e privati di odore, così da dare una sensazione di leggerezza, ma è solo una sensazione.

Sfatiamo subito un mito: non è vero che l’olio d’oliva è poco indicato per le fritture. Ultimamente si sente spesso dire che altri oli sono da preferire perché più digeribili; l’olio extravergine d’oliva, in realtà, è uno dei migliori per friggere perché, anche a temperature piuttosto alte, non si decompone e non dà origine a sostanze dannose per l’organismo, come fanno altri oli, resiste fino ad una temperatura di 180°.

I polifenoli presenti nell'olio extra vergine di oliva sono una sostanza molto importante ai fini della conservazione dell’olio stesso, poiché possiedono proprietà antiossidanti.
La loro presenza impedisce che avvengano i processi di irrancidimento dell’olio e ne garantiscono quindi la stabilità.
Allo stesso tempo conferiscono all’olio un profumo fruttato ed un gusto amarognolo leggermente pizzicante.
Numerosi studi hanno dimostrato le proprietà e i benefici di queste sostanze sull’organismo umano.

Olio Extravergine di Oliva e Calorie
Ogni 100 grammi di olio extravergine di oliva si ha un apporto calorico pari a 884 calorie.
 
Le sigle dell'olio extra-vergine di oliva
- La sigla DOP significa Denominazione di Origine Protetta, indica un prodotto che è strettamente collegato alla zona di produzione e ne garantisce così la provenienza; questo marchio garantisce che tutti i procedimenti produttivi sono stati eseguiti nell’ambito della zona d’origine.
- Il marchio IGP indica che almeno una delle fasi di lavorazione è avvenuta nel luogo d’origine.
 
Vero o Falso
- L’ olio extra vergine di oliva è più grasso dell’olio di semi.                 
 FALSO
Tutti gli oli contengono la stessa quantità di grasso e apportano 9 K/cal per grammo. L’olio extravergine di oliva non è più calorico di quello di semi, anzi,
poiché risulta più saporito  e viscoso ne è sufficiente una minor quantità.

- L’olio extra vergine di oliva è più pesante e quindi meno digeribile degli oli di semi.
FALSO
L’olio extra vergine di oliva è il più digeribile fra gli altri oli  e non ha controindicazioni.

- L’olio di semi è l’olio più adatto per la frittura.                            
FALSO                                
L’olio extravergine di oliva resiste meglio alle alte temperature.

- La padella è un tegame adatto per friggere.                                    
FALSO                              
La forma larga e bassa del recipiente fa si che l’olio contenuto abbia un’ampia superficie di contatto con l’aria, ossidandosi rapidamente.
E’ preferibile utilizzare un recipiente stretto e profondo.

- L’olio extra vergine di oliva scaduto è dannoso per la salute.
FALSO
Non è dannoso, presenta caratteristiche nutrizionali inferiori e può presentare caratteristiche organolettiche non gradevoli.

- Le bottiglie di vetro trasparente sono i contenitori più adatti per la conservazione dell’olio.                                                                  
FALSO
Le bottiglie di vetro scure, i contenitori di alluminio o a banda stagnata o di acciaio inox sono i più adatti in quanto l’olio è protetto dalla luce che catalizza l’ossidazione molto rapidamente.

- Qualsiasi ambiente è adatto per la conservazione dell’olio extra vergine di oliva.                                                                             
FALSO
La conservazione deve avvenire in ambienti a temperatura costante (15/18 °C, al buio, evitandola vicinanza di sostanze facilmente assorbibili dall’olio (detersivi profumati, aceto, salumi, ecc.).
Le confezioni utilizzate durante l’uso quotidiano, vanno tenute lontane da fonti di calore, rinchiuse con cura.

- La qualità dell’olio extra vergine di oliva è determinata esclusivamente da fattori naturali.                                               
FALSO
I fattori identificabili con le pratiche colturali dell’olivo e la conservazione delle olive prima della molitura , influiscono in maniera determinante sulle caratteristiche dell’olio, per cui la qualità nasce dal campo, e viene preservata in frantoio.

- Un olio extra vergine di oliva di qualità è anche tipico.                         
FALSO
E’ tipico solo se possiede delle caratteristiche organolettiche (sapore, odore, colore) peculiari, derivanti essenzialmente dall’ambiente geografico e dalle caratteristiche varietali da cui trae origine.

- L’Amaro è una caratteristica sensoriale negativa dell’olio extra vergine di oliva.

FALSO
E’ un sapore caratteristico dell’olio ottenuto da olive prevalentemente verdi appena invaiate, quindi è un carattere positivo.

- Il Piccante è una caratteristica sensoriale negativa dell’olio extra vergine di oliva.

FALSO
E’ una sensazione pungente caratteristica degli oli ottenuti all’inizio della campagna e da olive ancora verdi, quindi è un carattere positivo.

- L’Acidità dell’olio extra vergine di oliva viene percepito con il gusto.     
FALSO
Non è percepibile a livello gustativo, ma solo attraverso un’analisi chimica e rappresenta la percentuale di acido oleico libera.


Ora forse conosciamo l'olio extra vergine di oliva?
Forse......