tag foto 1 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6

10/02/14

Il caffè: Caffè Molinari

La storia del caffè

I ritrovamenti archeologici ci permettono di affermare che l'origine della bevanda denominata caffè, di provenienza mediorientale, risale all'800 dopo Cristo.
I primi riferimenti letterari si devono a Omero che, nel quarto canto dell'Odissea, accenna a una bevanda dalle caratteristiche particolari.
Alcuni storici affermano che il caffè prende il nome dalla regione etiope di “Kaffa” che è l'habitat naturale della specie Arabica.
Il caffè ha avuto un suo primo sviluppo commerciale grazie agli Arabi che tra il 1300 e il 1400 diffondono la bevanda in tutto il mondo musulmano, come valido sostituto di bevande alcoliche che il Corano vietava.
L'affermazione del caffè in Europa si deve invece a Venezia e avviene solo nel 1600.




 Il caffè

L'irrinunciabile tazzina di caffè rappresenta un rito tipicamente italiano, ma come nasce il caffè?

Il caffè nasce grazie a un arbusto sempreverde che appartiene alla famiglia delle Rubiacee genere Coffea.

Tutti conoscono le qualità della bevanda nera e profumata nota in tutto il mondo con il nome di caffè espresso.
Non tutti, però, conoscono la materia prima dalla quale si ricava la bevanda: il chicco di caffè, definito “l'oro verde”.

Il caffè è il seme di un frutto.
Può crescere fino a un'altezza di 7m, ma viene potato e mantenuto a un'altezza di circa 1,5m per facilitare la raccolta.
Ha foglie appuntite e opposte, i fiori sono bianchi e di solito cadono 2 o 3 giorni dopo la fioritura, sui rami si trovano grappoli di bacche che contengono due chicchi di caffè per lato, le bacche crescono per 5-7 anni prima che siano pronte per la raccolta, il loro massimo sviluppo è tra i 7 e i 15 anni.
La pianta del caffè necessita di un clima ben definito con temperature piuttosto elevate e una certa alternanza di sole e precipitazioni.

Queste condizioni si ritrovano tutte nelle zone tropicali.
Un'altra caratteristica che contraddistingue le zone adatte alla coltivazione è l'altitudine: dai 1000 ai 2000m per l'Arabica e intorno ai 2-300m per la Robusta.

I maggiori paesi produttori di caffè sono:
per l’Arabica: America meridionale e centrale, India ed Indonesia
per la Robusta: Zaire, Costa d'Avorio, Uganda, Cameroun, Indocina, India e Madagascar.

L’ Arabica presenta le seguenti caratteristiche:
• la più diffusa
• più aromatica
• più delicata
• meno amara
• meno astringente
• contiene una percentuale di caffeina compresa tra 0,8 e 1,5%
• caratterizzata dalla presenza del 18% di oli
• contiene l'8% di zuccheri   

La Robusta presenta le seguenti caratteristiche:
• più resistente
• più amara
• più corposa
• risulta composta di una percentuale variabile dall'1,7 al 3,5 di caffeina
• caratterizzata dalla presenza dell'8-9% di oli
• contiene il 5% di zuccheri


Degustare il caffè: un buon Caffè Molinari

Gustare il caffè, in questo frenetico mondo significa lasciarsi alle spalle il consumo distratto e frettoloso, dedicarsi ad un momento di benessere e di gusto.

Il lusso vero è valorizzare semplici momenti quotidiani a piccoli piaceri della vita.

Gustare il caffè è un concetto che va oltre la tazzina, diventa un piccolo rito personale: il borbottio della caffettiera sul fornello, l’aroma che inonda la stanza, la tazzina che amiamo tenere in mano mentre leggiamo, l'orgoglio per la crema dell'espresso fatto con le proprie mani.

E' il piacere di un momento di armonia, da dedicare a se stessi o al calore dell’ospitalità, il gusto, lo stile di una scelta di qualità, da assaporare nei tempi e nei luoghi che ci appartengono veramente.

Ecco perché scegliere un buon caffè.

Caffè Molinari nasce nel 1804 a Modena la ditta commerciale "Giuseppe Molinari" si sviluppa presto con successo nel settore alimentare, diventando nel 1880 fornitrice della casa Savoia con il nome di "Ditta Fratelli Molinari".

L'attività di torrefazione, confezionamento e commercializzazione del caffè inizia nel 1944 dal fondatore Giuseppe e dai figli Alberto ed Emilio, nel 1955 avviano progetti di ricerca su nuove tecnologie di confezionamento e perseguendo l'eccellenza qualitativa che permettono alla Caffè Molinari di essere tra i leader di mercato in tutto il mondo.
Questa costante attenzione alla soddisfazione dei clienti e alla qualità del prodotto ha permesso alla Caffè Molinari di ottenere ben quattro certificazioni di qualità riconosciute a livello internazionale:
- nel 1999 è certificata secondo lo standard UNI EN ISO 9001
- 2008, e più recentemente ha ottenuto BRC (Britsh Retail Consortium Global Standard Food),
IFS (International Food Standard)

Caffè Molinari Qualità Oro

Miscela di caffè ESPRESSO: miscela prevalentemente di caffè centro americani è caratterizzata da un persistente aroma e un gusto deciso.
Una miscela ideale per gli amanti dell'aroma del caffè.


Caffè Molinari Espresso Aromatizzato al Cioccolato e Nocciola

Caffè' Molinari SWEET BREAK è il nuovo espresso di qualità pensato per chi vuole godere di un gusto diverso e sfizioso.
Una miscela con un inconfondibile aroma di caffè, come vuole la tradizione di Caffè' Molinari, con cioccolato e nocciola.
Per poter godere in ogni momento della giornata, da solo o con amici, di un break unico e diverso dagli altri.